Piracy’s Policy

Brasile, spopola il film che ancora non c’è: “RIO DE JANEIRO (Brasile) – C’è un film di cui parla tutto il Brasile. L’hanno visto, si dice, un milione di persone, […] Si chiama «Tropa de elite» e ha una peculiarità: uscirà nelle sale solo il prossimo 12 ottobre.

Fenomeno di costume e, soprattutto, di pirateria. Le copie clandestine del dvd si trovano da settimane su qualunque bancarella e si stima che esistano migliaia di siti che portano (sic!) al download, gratuito. Al suo secondo film, il regista Josè Padilha è diventato una celebrità ma è ovviamente assai preoccupato: chi andrà al botteghino a comprare il biglietto, a partire dal prossimo mese?

Padilha lo ha chiesto anche al Ministro della Cultura, Gilberto Gil. Anzi, è andato a casa sua a Rio de Janeiro e in salotto ha trovato una copia pirata del film. Il famoso musicista si è giustificato dicendo di averlo ricevuto in regalo, ma di non averlo visto.”

(Via Corriere.it – Spettacolo.)

L’uovo di Pierferdinando

Parlamentari in fila per il test antidroga
E così Pierfy finalmente ce l’ha fatta ad attuare il suo intelligentissimo piano per dimostrare al mondo che i parlamentari dell’UDC non si drogano (grasse risate). Molto molto intelligente questo metodo, dovrebbero estenderlo anche al ciclismo. Funziona così: tu sai – circa un mese prima – che il giorno x c’è il test antidroga. Così ti prepari per bene, fai una ricca colazione, fai anche lo spiritoso (Casini arriva abbastanza presto, gessato blu, faccia riposata: “Ho fatto colazione, va bene lo stesso?”) e risulti (oooohhhh) pulito come un mocho appena uscito dalla lavatrice. A 90°. Con la candeggina. Poi se il resto della tua vita la passi a tirare su pezzi di Colombia come un’idrovora questo non conta. L’importante è arrivare puliti al test. Da una piccola ricerchina risulta che la cocaina scompare dal sangue nel giro di 36 ore. Quindi se il dis-onorevole Mele fosse riuscito a non farsi scoprire a fare festini nel weekend, il martedì avrebbe potuto tranquillamente partecipare al test e uscire vincitore (come tutti). E tantissimi bravi e cattolici padri e madri di famiglia avrebbero penato a che uomo sano e pulito fosse Mele e tutti i suoi compagni di partito. Mentre i Comunisti (cioè tutti quelli non della casa delle libertà) il test non lo fanno perchè sono evidentemente dei tossici marci all’ultimo stadio.

La morale è sempre quella: ESPATRIARE!

Mele Marce

Oggi, 31 Luglio 2007, cercando su google i termini “mele marce” il motore trova 266.000 risultati. Non male. Sicuramente una settimana fa erano molti di meno, anche se dovrebbero essere molti molti di più. Certo, è facile sparare sulla croce rossa nello scudo, quando dopo una settimana dopo che Casini (ma questi anche i cognomi hanno ambigui….) lanciava la sua campagna per un test antidroga sui parlamentari, il suo dis-onorevole amichetto Mele si fa beccare con pisello e narici in luoghi inopportuni.

Dice la ragazza a Repubblica: “No, nessuno ha mai dormito quella notte. Siamo rimasti dalle 2 alle 5 del mattino, in tre in una stanza. E poi alla fine mi sono sentita male, ho visto delle cose che mi hanno fatto paura” E cos’avrà mai visto anche questa, che fa abitualmente la squillo e adesso gioca a fare la santarellina…

Un tempo si che c’erano Onoroveli senza peli sulla (…) llona_staller_tit_flash_0722.jpg

Le strategie mafiose del Vaticano per difendere i preti pedofili

Il giochino in flash Pretofilia non è certamente di buon gusto, ma la potenza Vaticana di farlo sparire dalla faccia della rete in un batter d’occhio mette paura.  E non solo dal sito dei produttori, la sventurata Molleindustria ma anche dai server americani su cui qualcuno aveva osato mirrorarlo (cioè riproporlo in maniera ridondante) come i sempre tartassati Autistici/Inventati

Io adesso lo ripubblico anche qui, in formato zip travestito da PDF: pretofilia

e vediamo se fanno chiudere anche wordpress o se wordpress mi cancella il blog.

Questo per chi volesse averlo sulla propria scrivania lontano dalla longa tonacas vaticana.

Per chi è meno tecnico e si accontenta di una visione in rete (finchè dura) qui è il link del glorioso Newgrounds dove ancora il giochino resiste col nome di Operation: Pedopriest

how to buy youtube

Ma che tipi, si sono comprati YouTube!

Google Press Center: Press Release

Google To Acquire YouTube for $1.65 Billion in Stock
Combination Will Create New Opportunities for Users and Content Owners Everywhere

MOUNTAIN VIEW, Calif., October 9, 2006 – Google Inc. (NASDAQ: GOOG) announced today that it has agreed to acquire YouTube, the consumer media company for people to watch and share original videos through a Web experience, for $1.65 billion in a stock-for-stock transaction. Following the acquisition, YouTube will operate independently to preserve its successful brand and passionate community.
The acquisition combines one of the largest and fastest growing online video entertainm”

(Via sottorete )