360

trovatemi un’agenzia di comunicazione che non sia a 360° e vi solleverò il mondo

A.A.A. blogger ciucciatubo cercasi

effetti collaterali della crisi, ravanare tra gli annunci. quando va bene via RSS (infinitamente comodo) quando va veramente bene, trovi delle piccole gemme che neanche Spinoza, anche se – temo, tremo – involontarie. Questo è per blogger markettaro a cui piace ciucciare:

… abbiamo bisogno di un blogger.
Una persona che ami comunicare, creare e mantenere contatti, lasciando tracce di sé in rete, in un forum, un personal space, in YouTube o in Facebook. Una persona che non può vivere senza cercare, scoprire e condividere online. Che sappia scrivere e abbia almeno un blog in cui lo fa con dedizione e passione. Un blogger che adori gli anni 80 e per il quale ciucciare il latte condensato Nestlè direttamente dal tubo sia una delle attività preferite.

anche il resto non è male (“condensare emozioni” sul latte condensato…). il progetto va on-line ad aprile.

[via lavoricreativi per colpa di nowavailable]

washing/linking machine

I link davvero sono la moneta di internet. una volta il papà dava la paghetta al figlio per farsi lavare la macchina (mio padre me la dava) basta linkare qualcuno.

chiara ha detto… Ciao Leonardo, non è un commento, scrivo solo per avvertirti che ho messo il link alla tua letterino sul mio tumblr scemo (unpalombaro.tumblr.com). Spero che non ti scocci. Chiara

venerdì 20 febbraio 2009 0.26.00 CET leonardo ha detto… Ma sul serio c’è della gente che si scoccia se li lincano e quindi è invalsa quest’abitudine che se lichi qualcuno devi chiedergli subito scusa? No, perché ai miei tempi (quando si saltavano i fossi per il lungo) se qualcuno ti lincava gratis tu di solito dovevi come minimo lavargli la macchina.

venerdì 20 febbraio 2009 1.16.00 CET chiara ha detto… eh eh. Non ho una macchina (e la bici è bucata) e non sono pratica degli usi e costumi dei blogger. ma qui ci passo tutti i giorni.

venerdì 20 febbraio 2009 4.32.00 CET claudia ha detto… Ciao Leonardo, dato che ogni tanto ti linco sul mio tumblr (molto più scemo di quello di Chiara) (tigella.tumblr.com) non è che uno di questi giorni passeresti di qui a lavarmi la macchina? 🙂 venerdì 20 febbraio 2009 8.56.00 CET

[via Leonardo, somewhere over the comments]

la statuetta nera

effetto obama alla notte degli oscar? finalmente delle premiazioni oneste, con cui mi sento stranamente in sintonia. slumdog millionaire ha meritato la vittoria dilagante, un film coraggioso, duro che riesce anche a strappare una risata (con le pinze) e con una colonna sonora strepitosa. ed ha il cast tutto abbastanza colorato. sean penn in milk è un autentico mattatore, una grandissima interpretazione in un film emotivamente furbetto, penelope cruz tambien.

legislazione contestuale, ma anche no

In Italia la legiferazione prende spunto solitamente dai fatti di cronaca, vedi Eluana. Appena un grave reato assurge agli onori della cronaca, il governo si precipita a legiferare in proposito, solitamente in chiave restrittiva più che costruttiva, vedi Eluana.

Stamattina leggo questa notizia:

Polizia choc, agenti drogati in servizio

Poliziotti che vendono e consumano – anche in servizio – robuste dosi di cocaina. Il che vuol dire che in giro per le nostre strade circolano individui pericolosi, strafatti di droga che spesso si lasciano andare a comportamenti violenti.

Seguendo il metodo legiferativo classico di cui sopra, mi aspetterei che oggi il governo varasse un decreto legge urgente per imporre immediatamente il test del capello a tutti i dipendenti delle forze dell’ordine (o almeno a quelli che se ne vanno in giro con la pistola) con licenziamento immediato per tutti coloro che risultino positivi.

Ho l’impressione che questa volta i nostri saggi governanti faranno finta di nulla, forse perchè – con una certa ragione – hanno paura di rimanere senza servoprotettori.

l’erba più verde

“Cos’è un’erbaccia?”, si chiedeva Ralph Waldo Emerson. “Una pianta di cui non sono state ancora scoperte le virtù”. Il tuo compito, Acquario, è individuare nella tua vita l’equivalente di un’erbaccia dalle potenzialità ancora inesplorate. Ricorda, però, che alcune erbacce non acquistano valore anche se cerchi di tirarne fuori tutte le virtù. Sta a te trovare un’erba che, una volta trasformata in pianta, ti aiuterà a soddisfare i tuoi bisogni.

ecco cosa ci vorrebbe contro la crisi, una killer-grass!

[via internazionale]

weiji

S. – 20:44
la mia famosa weiji la superiamo io sono fiduciosa a costo d’investire i miei risparmi
S. – 20:44
per comprarmi un baretto e sorridere tutta la vita alla gente
M. – 20:44
weiji?
S. – 20:44
non leggi il mio blog…
S. – 20:44
in cinese due ideogrammi
M. – 20:44
roflmao
S. – 20:45
crisi-rinascita
M. – 20:45
adesso interrogo l’i-ching
S. – 20:45
io posso interrogare la sarcastic ball
S. – 20:45
ahaha
M. – 20:45
u! ce l’hai!
S. – 20:45
si
M. – 20:45
che bella
S. – 20:45
mai l’hai vista
M. – 20:45
non da te
M. – 20:45
ma la conosco
S. – 20:46
ce l’avevo anche quando sei venuto te
S. – 20:46
la tengo sul comodino
S. – 20:46
vediamo un sec ti dico che mi dice
M. – 20:46
attendo con ansia
S. – 20:46
get a clue
M. – 20:46
giusto
S. – 20:46
perfetto
M. – 20:47
meglio del libro cinese…

La Crisi

E’ la crisi, per quanto ne so, e’ la crisi
i pensieri pesanti come massi e non vanno piu’ via.
Vorrei fare una corsa ,cosi’,tanto per sciogliermi i nervi
ma una corsa non conta
e’ la crisi va piu’ forte di me.

Dolce luna, dolce luna nel pozzo ti guardo
della notte ha il chiarore
e del giorno il piu’ limpido sguardo…
dolce luna del pozzo
se mi aspetti lo sai che ritorno
non so come e non so quando
qual’ e’ il giorno che io ritornero’.

E io non mi nascondo piu’
e io non ti perdono piu’
tu dimmi cosa vuoi da me…
Non siamo tutti uguali
il mondo e’ grande piu’ di noi
e meglio se lo imparerai.

E’ la crisi, fedele compagna la crisi
in tutto quel che faccio,
in tutto quello che penso di me.
Meta’ del tempo lo passo a sognare
una vita diversa
l’altra meta’ e’ soltanto un punto
interrogativo sul quel che faro’.

E’ la crisi, amaro verdetto la crisi.
Animale notturno che si sveglia un po’ prima di me.
Vorrei fare una corsa
cosi’ tanto per sciogliermi i nervi
e sperare che un giorno
presto o tardi lui scordi di me.

(Diaframma, Il ritorno dei desideri, 1994, Self distribuzione)

Oroscopo – Internazionale

Acquario 20 gennaio – 18 febbraio

“Il seme non può germogliare verso l’alto senza che al tempo stesso le sue radici si estendano verso il basso”, dice un antico proverbio egiziano. Tienilo a mente ora che stai per entrare in una nuova fase di crescita, Acquario. Quale parte di te deve diventare più profonda mentre tu svetti verso l’alto? E quale deve crescere in luoghi segreti mentre ti protendi verso la luce? Come puoi equilibrare la tua ascesa con un affondo verso il basso?

[via internazionale]

Obama, un sorriso a 1,474-Megapixel

Martedì scorso, il giorno dell’insediamento di Barack-O-Bama, David Bergman non c’aveva un cazzo da fare. Quindi ha preso un supporto robotico , ci ha attaccatto la sua Canon G10 e ha scattato 220 fotografie. Poi ha fuso insieme tutti gli scatti creando un’unica foto dalle mostruose dimensioni.

Perchè?

Così che possiamo divertirci a cercare la faccia annoiata di Bill Clinton (c’è, lo so perchè l’ho vista su manteblog….)

I made a panoramic image showing the nearly two million people who watched President Obama’s inaugural address.